Olio D’oliva 4 dicembre 2016, BROLO (ME)

06730081-fa7f-44e6-a06d-ee1cebdf2b8d

Prima edizione per questo evento dedicato interamente all’oro verde di Sicilia il 4 dicembre 2016 presso piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa a BROLO (ME), oro verde che è possibile acquistare negli stand dei produttori locali, con la degustazione a partire dalle ore 17:00 e di prodotti realizzati con il verdello di Ficara, dalla azienda agricola locale “Il Casale”.

Tantissime altre specialità come il “PAN D’OLIUM”, GELATO ALL’OLIO D’OLIVA, PIGNOLATA ALL’OLIO D’OLIVA, PANE ALL’OLIO D’OLIA, tutto accompagnato da animazione e intrattenimento per bambini e tanto altro per i più grandi!

Brolo è una cittadina situata lungo la costa tirrenica a circa 80 chilometri da Messina e a circa 150 chilometri da Palermo. Il territorio comunale è bagnato a nord dal mare Tirreno ed è circondato dalla catena montuosa dei Nebrodi che ne chiudono la quinta scenica a sud. È oramai risaputo che il nome Brolo proviene dall’originale termine Brolium, che nella bassa latinità aveva il significato di parco o giardino.

I luoghi da visitare sono:

  • Chiesa di Maria SS. Annunziata: chiesa Madre di Brolo, costruita nel 1764, dove si conservano dipinti ed affreschi di pregevole fattura.
  • Castello: La fortezza medievale che sovrasta il paese, facilmente raggiungibile da una delle tante viuzze che “tagliano” l’ampio borgo medioevale era residenza della principessa Bianca Lancia, moglie nel 1246 di Federico II; il castello sorge su un’incantevole promontorio roccioso a picco sul mare, delimitato dalle antiche mura di cinta che racchiudono un parco di alberi ad alto fusto. La sua fondazione risale al X sec. d.C., l’antico nucleo centrale risale al periodo normanno, in seguito divenne reggia alla magnifica corte di Federico II e di Manfredi, re di Sicilia nel 1258. Costruito quasi a picco sul mare: il “maniero” dominava un vasto tratto della costa tirrenica, proteggendo le spiagge sottostanti dalle incursioni piratesche.
  • Statua del Cristo degli Abissi: ogni anno, in occasione della Festa del Mare, la statua del Cristo degli Abissi, collocata sul fondale marino in direzione dello scoglio che si erge di fronte il lungomare, viene fatta “riemergere” e issata sullo scoglio, dove rimarrà per qualche giorno

www.facebook.com/EventiSagreDiSicilia

Condividi sui Social!