Festa dell’Immacolata a Siracusa 29 nov-8 dic

2207L’Immacolata Concezione di Maria notizie certe sul festeggiamento dell’immacolata concezione si hanno dal XVII secolo così come riferito dagli storici ma si presume che la festa abbia origini ancora più antiche. ll culto verso l’Immacolata Concezione nei Siracusani è stato da sempre molto acceso e sentito si dall’antichità, culto manifestato con un solenne novenario nelle chiese e alcune tradizione che per fortuna ancora oggi durano come quella della “Svelatadel simulacro di Maria Santissima. La tradizione vuole che si svolga all’alba del 29 novembre come apertura delle celebrazioni.

Si inizia con la cosiddetta “Atturna” (più comunemente Notturna) che consiste nel giro della banda musicale per le vie di Ortigia a partire dalle tre del mattino per terminare poco prima delle cinque facendo da “sveglia” agli abitanti con musiche allegre e festose. Successivamente Alle cinque del mattino inizia la funzione in chiesa con la celebrazione della S. Messa di apertura, dove Il tutto si svolge nel buio fino a quando, durante l’omelia, il sacerdote ripete la frase solenne e attesa da tutti: ..“ed ora Maria svelaci il tuo volto!”. È a questo punto che la chiesa, gremita di fedeli, inizia ad illuminarsi. Momento di grande commozione tra i fedeli accompagnato con pianti e applausi.

Al termine della celebrazione, fra le grida dei devoti portatori dell’Immacolata, la banda dedica l’inno all’Immacolata e sulle note dell’inno il capo banda dona alla Santissima Vergine un cesto di fiori. A questo punto parte la processione della madonna portata faticosamente a spalla dai devoti, contraddistinti da un berretto celeste, venendo seguito da numerosi fedeli per le anguste vie di Ortigia. La Processione tocca anche la Piazza Duomo per poi dirigersi verso la Marina, dove la “Madonna Immacolata” verrà salutata da un sontuoso fuoco pirotecnico. Dopo lo sparo dei fuochi d’artificio la Processione rientrerà lentamente presso a Chiesa di Santa Maria Immacolata, dove la statua della “Madonna” verrà poi posta nel suo Altare tra le toccanti invocazioni dei fedeli.

www.facebook.com/EventiSagreDiSicilia/

Condividi sui Social!