ChocoModica 2016 8 a 11 dicembre 2016

chocomodicaflowershow

ChocoModica 2016 – Una storia da raccontare.
Il Cioccolato di Modica di inarrivabile sapore, per dirla con Leonardo Sciascia, avvolge, seduce e, rievocando storie di indimenticati lasciti, rivela un patrimonio di gesti e di saperi che si è sedimentato grazie alla genialità di maestri cioccolatieri che già nel Settecento a Modica, capitale dell’omonima e potente Contea, manipolavano il mitico “cibo degli dei”.

ChocoModica 2016  sarà un edizione tutta da scoprire, ricca di sorprese dovute al gran numero di aziende, imprese e istituzioni partecipanti all’evento, quando insomma gli imprenditori trovano un punto di incontro con gli organizzatori.
Un evento che comprende convegni, spettacoli, musica, cinema e ovviamente tanto, ma tanto cioccolato. Lo slogan dell’evento è ChocoModica2016 – Una storia da raccontare, storia da raccontare per lo stretto collegamento che c’è tra modica è cinema.

Giorno 8 dicembre alle 11:00 parte l’evento con inaugurazione ufficiale di ChocoModica 2016 con la scoperta del simbolo di questa edizione in Piazza Matteotti. Si susseguono dopo tutti gli eventi in programma.

Alle 16:00 nell’aula consiliare di Palazzo S.Domenico ci sarà il gemellaggio tra le città di Modica e Marsala accompagnate da le loro specialità gastronomiche, il cioccolato di Modica e il vino di Masrala, successivamente ci sarà un area ambita per la degustazione. Contemporaneamente avrà inizio all’Auditorium Floridia «Cineciok» il concorso europeo riservato a cortometraggi aventi come tema il cioccolato.

Alle 21:00 in Piazza Municipio il concerto «Tributo a Pino Daniele & more…special guest Tony Esposito». Ai brani musicali si alternerà la comicità di Paolo Migone direttamente da Zelig.

Alle 18:00 presso la Fondazione Grimaldi «Una storia da raccontare, i gelsomini, la cioccolata e la ricetta segreta dei Medici nel ‘700 tra Firenze e Modica» a cura dei professori Learco Nencetti, Grazia Dormiente e Giuseppe Barone. Al termine il premio Maria Scivoletto e una chicchera di cioccolata calda.

Alle 20:00 a Teatro Garibaldi lo spettacolo con Tuccio Musumeci «Annata Ricca». Alle 20:30 a Palazzo della Cultura la visita guidata a cura dell’archeologo Giovanni Distefano per far conoscere al pubblico l’Ercole di Cafeo.

Alle 21:00 in Via Vittorio Veneto il Modica Rock Festival.

Alle 21:30 in Piazza Municipo si ballerà con i ritmi salentini grazie al «Canzoniere Greganico Salentino».


Il secondo giorno, venerdi 9 dicembre, si apre con un alto momento istituzionale. Malta e la Sicilia si incontrano a Palazzo S.Domenico per elaborare un piano comune di strategia turistica. All’incontro sarà presente il Ministro maltese per il turismo, il delegato Unesco Ray Bondin ed il Sindaco di Xewkija, Paul Azzopardi la cui città recentemente si è gemellata proprio con Modica.

Alle 18:00 presso la Fondazione Grimaldi «Una storia da raccontare, i gelsomini, la cioccolata e la ricetta segreta dei Medici nel ‘700 tra Firenze e Modica» a cura dei professori Learco Nencetti, Grazia Dormiente e Giuseppe Barone. Al termine il premio Maria Scivoletto e una chicchera di cioccolata calda.

Alle 20:00 a Teatro Garibaldi lo spettacolo con Tuccio Musumeci «Annata Ricca».

Alle 20:30 a Palazzo della Cultura la visita guidata a cura dell’archeologo Giovanni Distefano per far conoscere al pubblico l’Ercole di Cafeo.

Alle 21:00 in Via Vittorio Veneto il Modica Rock Festival.

Alle 21:30 in Piazza Municipo si ballerà con i ritmi salentini grazie al «Canzoniere Greganico Salentino».


Sabato 10 dicembre la degustazione di Cioccolato e Marsala continua presso la Società Operaia.

A mezzogiorno arriveranno i gruppi folkloristici siciliani da Agrigento, Marsala, Caltanissetta e Palermo e sfileranno fino al pomeriggio lungo le vie del centro storico.

Alle 18 all’Auditorium Floridia il concerto «Floridia, Luporino e il ChocoModica». Stesso orario ma alla Fondazione Grimaldi per «Una storia da raccontare» è la volta de «La cioccolata sabauda: miti e riti» con gli interventi di Nicolina Calapà e Annarita Merli e l’introduzione dello storico Giuseppe Barone.

Alle 19:30 presso l’Auditorium Floridia la proiezione del film «Anni Difficili», presente il figlio del regista, Fabrizio Zampa.

Alle 21 in Piazza Municipio, nell’ambito delle Notti Fondenti, grande concerto de I Tinturia, band siciliana ormai consolidata nel panorama nazionale della musica.


Domenica 11 il gran finale.

Alle 11 arriverà da Caltanissetta il ChocoModicaExpress, il treno storico con a bordo centinaia di passeggeri che arriveranno per assistere all’ultimo giorno di ChocoModica. Ad accoglierli la banda musicale Belluardo – Risadelli che poi proseguirà la giornata con marce ed un concerto sulla scalinata di S.Pietro in compagnia di ben altri 4 gruppi bandistici provenienti dai territorio limitrofi. A mezzogiorno l’intitolazione del Belvedere Monserrato a Luigi Zampa, il rimpianto regista che con la sua opera «Anni difficili» rese Modica famosa a metà del secolo scorso.

Alle 18:30 comincerà il lungo spettacolo dei deejay di RTL 102.5 che dal palco di Piazza Municipio intratterranno il pubblico con la musica più in voga del momento, regalando gadget dell’emittente e facendo partecipare lo stesso pubblico all’evento.
Sarebbe difficile racchiudere in poche pagine un programma così eterogeneo come quello di ChocoModica 2016. Agli eventi indicati possiamo aggiungere che ogni giorno ci saranno degli appuntamenti fissi da non perdere. Come non fotografare la prima Fiat 500 ChocoEdition, nata dall’arte di Piero Puglisi grazie alla collaborazione del Fiat 500 Club Italia? Una vera 500 interamente ricoperta da oltre 50 kg di cioccolato farà su e giù per Corso Umberto, il miglior omaggio di Modica ai 60 anni della storica utilitaria. O ancora le favole di Hansel e Gretel a cura della Casa Don Puglisi che partiranno ad orari precisi ogni giorno da Corso Umberto. E tanto, tantissimo altro da non perdere!

www.facebook.com/EventiSagreDiSicilia

Condividi sui Social!